BRESCIA – Brescia, rissa tra detenuti al carcere di Canton Mombello. Feriti due agenti di polizia

0

Una ventina di detenuti, tutti albanesi e tunisini, sono stati coinvolti in una rissa stamattina nel carcere bresciano di Canton Mombello. Secondo il GiornalediBrescia.it a scatenare la violenza tra i reclusi sarebbe stata la tensione esplosa tra detenuti di diverse nazionalità costrette a stare insieme in detenzione a regime aperto.

Prima lo scontro è partito da cinque reclusi albanesi e tunisini e poi avrebbe coinvolto altri. Due agenti della Polizia penitenziaria presenti sul posto hanno tentato di fermare la violenza, ma sono stati colpiti più volte riportando vari traumi. Il risultato della rissa è di due agenti portati al Pronto soccorso dell’ospedale dove è stata data loro una prognosi di qualche giorno e vari detenuti curati nell’infermeria del carcere e agli Spedali Civili.

La direzione del carcere, interpellata dal quotidiano, parla di “cose che possono succedere in un carcere affollato e tra diverse etnie, di solito gli agenti riescono a fermarli, ma stavolta non è stato così”. Più pesante, invece, l’attacco della Cgil che parla di “inefficienza del sistema penitenziario dove la sicurezza e l’incolumità dei lavoratori della Polizia penitenziaria non viene garantita, anzi viene messa a repentaglio dal momento che vi è una sofferenza di organico in tutti i ruoli del Corpo”.