BRESCIA – Permessi soggiorno, la protesta degli immigrati va avanti. Oggi incontro Comune-sportelli

0

Le associazioni di immigrati che chiedono il permesso di soggiorno non hanno concluso la loro protesta con la manifestazione di sabato pomeriggio. Ieri, infatti, almeno 200 persone hanno partecipato a un altro presidio in piazza Rovetta da dove hanno sfilato verso il Carmine e infine in piazza Loggia. Le proteste vanno avanti anche oggi alle 18 sempre con il ritrovo in piazza Rovetta.

E’ anche la giornata dell’incontro tra l’assessore alla Partecipazione del Comune, Marco Fenaroli e i legali degli sportelli immigrati per capire cosa fare con le 4 mila domande di soggiorno respinte a causa dei scarsi requisiti di reddito come chiede la legge. Gli stranieri parlano di “un’anomalia bresciana l’80% di domande respinte” mentre in Italia sono state accolte il 70%.

Comunque Brescia è tra le mete più gettonate dagli stranieri. Dall’incontro di oggi con l’assessore emergeranno alcune proposte da presentare al Questore di Brescia Carmine Esposito mentre l’8 aprile al dipartimento del Ministero degli Interni per l’immigrazione ci sarà una riunione per discutere le domande respinte.

Intanto Cgil, Cisl, Uil, Acli, Centro migranti e Mcl hanno presentato al Viminale una domanda poi girata al Consiglio di Stato per poter aprire le pratiche e l’ente si esprimerà tra pochi giorni. Sul tema c’è anche un’inchiesta della magistratura con la richiesta di rinvio a giudizio per centinaia di persone degli sportelli che gestiscono i permessi.