MILANO – “Xylella” dalla Puglia in Lombardia, Coldiretti controlla le piante infette

0

La “Xylella”, malattia che ha devastato alcune piante di ulivi in Puglia, secondo Coldiretti Lombardia che sta facendo alcuni controlli, avrebbe raggiunto anche il nord Italia. In particolare sono in corso analisi su alcune piante legate a un lotto malato e giunto dal Costa Rica tramite l’Olanda.

“I controlli riguardano sia vivai sia alcune aree pubbliche dove erano presenti le essenze sudamericane. A quanto risulta alla Coldiretti Lombardia – scrive in una nota – le piante sono state messe in quarantena e alcuni esemplari sono stati portati nel laboratorio fitosanitario di Minoprio, in provincia di Como. Si tratta di piante del genere Coffea arabica, della famiglia della rubiaceae, che vengono usate come verde ornamentale.

Oltre agli ulivi, la Xylella attacca la vite, gli agrumi, gli oleandri, il prugno, il mandorlo, provocando la necrosi interna dei canali linfatici e quindi la morte della pianta”. Per questo motivo sono stati mandati degli avvisi alle aziende agricole per evitare di tenere nei propri spazi piante di caffé dal Sud America o dall’Olanda e avvisare Coldiretti.

“La prevenzione è fondamentale per garantire la sicurezza del nostro patrimonio verde e agricolo – dice Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia.- Dobbiamo impedire che l’epidemia raggiunga i nostri territori, dove abbiamo una produzione di alta qualità sia di vino sia di olio, oltre che un importante comparto florovivaistico”.