BRESCIA – Colpi di cacciavite contro chi lo aveva sorpassato in auto, condannato 39enne

0

Due anni di carcere e 7 mila euro di multa come risarcimento. E’ la sentenza emessa oggi dal giudice del tribunale di Brescia contro un uomo di 39 anni che nell’estate di due anni fa aveva colpito un automobilista all’addome con un cacciavite.

La colpa del malcapitato era stata quella di aver sorpassato in auto quello che poi sarebbe diventato l’aggressore. Così il 39enne aveva poi inseguito l’altro ai giardinetti di via Padova. Qui c’è stato un diverbio che poi è degenerato in rissa con il più grande che ha estratto un cacciavite e trafitto più volte l’uomo prima di scappare.

Così la vittima aveva denunciato l’episodio alla Polizia che poi è risalita all’auto dove è stato trovato l’oggetto con i vestiti sporchi di sangue. L’accusa iniziale era di tentato omicidio che è stata poi ridimensionata in lesioni.