PERTICA BASSA – Presa di mira dai vandali la casina Lorinì di Forno d’Ono, “atto intimidatorio”

0

E’ un vero e proprio atto intimidatorio quello scoperto dal titolare della casina Lorinì tra i boschi di Forno d’Ono, a Pertica Bassa, in Valsabbia. Secondo quanto riporta il GiornalediBrescia.it, il proprietario Adriano Gobbi ha trovato alcune piante di kiwi ammazzate da colpi di roncola e una sorta di innesco artigianale all’ingresso della struttura in legno formato da una fascina imbevuta di olio.

Un gesto subito denunciato ai carabinieri che stanno indagando sull’episodio. Ma intanto il gestore e la moglie sono rimasti scioccati per quell’azione contro una comunità che in passato non aveva mai avuto problemi. Lo spazio agricolo è curato da anni dai titolari che ne hanno fatto una piccola riserva naturale.