DESENZANO – Episodi criminali sventati dai carabinieri. Tre romeni facevano benzina con carte clonate

0

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Desenzano del Garda sono stati impegnati in varie operazioni che hanno portato a sei arresti in poche ore. Nel primo caso un tunisino e un marocchino sono stati fermati dopo aver rubato un furgone a un agricoltore di Castelgoffredo raggiunto con la scusa di chiedere un posto di lavoro. Sono poi stati rintracciati in un appartamento di Montichiari, entrambi erano clandestini e senza fissa dimora.

In una seconda circostanza un carabiniere in borghese, mentre andava a cena, ha visto un malvivente, un 23enne albanese, sul tetto di una villetta di Desenzano nella quale stava tentando di entrare usando un cacciavite per forzare una finestra. Così si è avvicinato ed è partito un inseguimento che poi ha visto il ladro cercare di colpire il militare con il cacciavite. Subito dopo sono arrivati i rinforzi.

Infine a Desenzano è stata notata un’auto con targa spagnola nella piazzola di un distributore di benzina. A bordo c’erano tre rumeni che stavano facendo il pieno usando delle carte clonate intestate a società estere.