BERGAMO – Bergamo, omicidio Cantamessa, Vicky Vicky condannato a 23 anni di carcere

0

23 anni e venti giorni di carcere per Vicky Vicky. E’ la condanna inflitta ieri dal giudice del tribunale di Bergamo all’uomo di origine indiana che il 18 settembre del 2013 sulla strada statale a Chiuduno, nella provincia orobica, uccise a bordo della sua auto investendoli la ginecologa Eleonora Cantamessa attiva alla clinica Sant’Anna di Brescia e il fratello indiano Baldev Kumar.

La richiesta del pubblico ministero Fabio Pelosi era stata di 30 anni. In quella sera la dottoressa si era fermata a bordo della strada dopo aver visto il giovane Kumar preso a sprangate da alcuni connazionali. Si era avvicinata all’uomo e da lì chiamò il 112 per chiedere l’intervento dei soccorsi.

Telefonata che, però, si interruppe perché Vicky Vicky era salito sulla sua auto e “travolgendoli come birilli”, come riporta la sentenza di condanna, ha ucciso la professionista e il fratello indiano. Disposto anche il risarcimento di 200 mila euro alla mamma e al papà di Elenonora. Gli atti saranno trasmessi al pm perché proceda anche nei confronti di altri cinque membri del clan indiano per tentato omicidio.