POZZOLENGO – Atti sessuali in comunità con l’ospite minorenne, pm: 2 anni e 8 mesi

0

2 anni e otto mesi di carcere. E’ la richiesta del pubblico ministero di Brescia Isabella Lodovici al giudice Alessandra Sabatucci per il presidente della comunità di recupero Lautari di Pozzolengo Giovanni Bonomelli e l’amica Michela Righetti accusati di aver coinvolto una minorenne in atti sessuali.

La difesa dei due, invece, ha chiesto l’assoluzione perché i fatti non si sarebbero svolti nel centro di recupero. L’accusa ha contestato il fatto che, anche se la ragazza fosse stata d’accordo su quegli atti, l’uomo avrebbe abusato della sua posizione di presidente dell’istituto che aveva dato aiuto alla giovane.

Il giudice dovrebbe pronunciarsi per il 10 aprile, mentre sulle misure cautelari applicate ai due accusati seguite alle indagini e cui gli avvocati hanno fatto ricorso, la Cassazione ha parlato di “un’ordinanza impugnata che nemmeno prospetta una qualche condotta degli indagati volta a condurre ai rapporti sessuali o comunque a influenzare abusivamente la volontà della minorenne, abusando di un’eventuale condizione in cui la stessa si trovava a causa della posizione di Bonomelli nella comunità”.