CONCESIO – “Giornate del Riuso”, come ridurre i rifiuti

0

Il Comune di Concesio in collaborazione con Aprica S.p.A. e la partecipazione del Comitato di Solidarietà di S. Vigilio, organizza le “Giornate del riuso”, previste dal progetto Riduciamo i rifiuti a Concesio.

Sono un modo intelligente per un’operazione di scambio di oggetti non più utilizzabili ma ancora in buono stato e funzionanti, allungandone la vita e contribuendo a ridurre la produzione di rifiuti.

Il primo appuntamento è per Sabato 28 marzo 2015 dalle ore 9,00 alle 12,00 e dalle ore 14,00 alle 17,00 presso la Palestra dell’ex Centro Culturale, in via Rodolfo da Concesio n. 3

Seguiranno, nel 2015, altre tre “Giornate del riuso” sempre presso la Palestra dell’ex Centro Culturale, la prima il giorno sabato 30 maggio, la seconda sabato 26 settembre e la terza sabato 28 novembre. Per tutte queste giornate è previsto il medesimo orario di svolgimento, ossia dalle ore 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 18,00

I beni potranno essere portati e prelevati presso la palestra dai cittadini residenti nel Comune di Concesio, e dovranno essere integri, in buono stato e puliti. Non saranno ammessi beni rotti, danneggiati o sporchi.

In ingresso gli avventori verranno identificati da un addetto, il quale annoterà in uno specifico registro le consuete generalità, oltre al tipo e numero degli oggetti in entrata, previa verifica del loro funzionamento, buono stato e pulizia.

Per ogni oggetto al cittadino verrà consegnato un tagliando, “spendibile” non solo in quella giornata ma anche nelle successive, già calendarizzate.

Terminata la verifica il cittadino, dopo aver consegnato il materiale al personale addetto, potrà individuare eventuali oggetti di suo gradimento presenti in sede e prelevarne in numero uguale al numero di tagliandi ricevuti in ingresso.

Se non ci fossero al momento oggetti di suo gradimento, il cittadino potrà, come detto, conservare i tagliandi ricevuto per utilizzarli poi durante le giornate del riuso successive.

Possono essere portate le seguenti categorie merceologiche: accessori per la casa; libri riviste e fumetti; piccoli elettrodomestici funzionanti; abbigliamento ed accessori d’abbigliamento, integri, puliti ed in buono stato; giocattoli e giochi e accessori per bambini; attrezzature per disabili; attrezzi ginnici e sportivi; arredo bagno e accessori; attrezzi da giardino e arredo; stoviglie e tegami; accessori da ufficio; accessori per auto e moto; musica e film; biancheria per la casa; hobbystica.

Per i beni ingombranti (mobili, frigoriferi di grosse dimensioni ecc.) che non si possono trasportare con auto e non possono essere consegnati in palestra, verrà predisposta una bacheca ove sarà possibile affiggere fotografie (portate da casa) e descrizione (tipo dimensioni, caratteristiche principali, specifiche, etc.)

“E’ necessario metterci bene in testa – spiega l’Assessore all’Ambiente e Lavori Pubblici, Giampietro Belleri – che il miglior rifiuto è il rifiuto che non si produce, e queste Giornate del Riuso sono finalizzate proprio alla riduzione dei rifiuti prodotti. Un oggetto che non serve più, può servire ad altri invece di esser avviato al ciclo dei rifiuti, e queste giornate sono pensate proprio per proporre una “vetrina” di scambio.

Infine – conclude l’Assessore Belleri – se da una parte si registrano notevoli risultati sul lato del recupero e riciclaggio dei rifiuti, sull’altro fronte è necessario evidenziare un aumento della loro produzione, come d’altronde più o meno in tutta Europa, che però contrasta con l’attuazione di un concreto progetto di sviluppo sostenibile.”