VALTROMPIA – Autostrada, comitato “anti” vuole metropolitana. Domenica questionari a Villa Carcina

0

Sul raccordo autostradale della Valtrompia che sta affrontando nuovi ostacoli dovuti alla società Serenissima e al rinnovo della concessione vincolato dalla realizzazione del progetto esecutivo per la Valdastico Nord in Trentino, si sta consolidando dall’altra parte il fronte del “no” all’infrastruttura considerata da molti ormai passata visti i tempi di crisi economica e per i costi ritenuti troppo elevati (750 milioni di euro l’intero tratto di pochi chilometri).

A rendere più organizzato il movimento dei contrari all’autostrada nei giorni scorsi è stato formalizzato il comitato “No autostrada. Sì metrobus” al quale hanno aderito Claudio Agosti del Movimento 5 Stelle di Bovezzo e gli altri gruppi pentastellati della valle con Giovanni Cappello per Sarezzo e Alessandra d’Agostino a Gardone, il Coordinamento della Sinistra e altre liste comunali.

Tra loro c’è chi preferisce l’allungamento della metropolitana leggera fino a Gardone e l’annullamento dei cantieri che devono ancora essere aperti. Sul tema è presente anche la lista civica Civicamente Uniti per Villa Carcina che non si schiera tra i favorevoli e contrari, ma ha lanciato un questionario aperto a tutti i cittadini triumplini per conoscere le loro opinioni sull’autostrada, la possibile metropolitana e quali infrastrutture sono necessarie per la valle.

Domenica 22 marzo dalle 9 alle 12 vicino alle chiese di Villa, Cailina, Carcina e Cogozzo saranno presenti dei gazebo dove compilare e firmare i questionari. Il modulo è disponibile anche online.