CASTENEDOLO – Donna uccisa a Castenedolo, trovato bastone sporco di sangue. E’ arma del delitto?

0

Un bastone di legno macchiato di sangue, non lontano da via Matteotti dove si trova la casa in cui è stata trovata morta lunedì pomeriggio Anna Mura, 54 anni, a Castenedolo, è stato rinvenuto dai carabinieri di Brescia in una zona di campagna.

Il reparto scientifico sta facendo tutti gli accertamenti del caso per verificare se sia quella l’arma del delitto usata dall’omicida e per il quale l’unico indiziato al momento è il marito Alessandro Musini, trovato ieri pomeriggio dopo essersi reso irreperibile per trenta ore in seguito al rinvenimento del corpo senza vita della moglie. In ogni caso, secondo gli inquirenti quel bastone è compatibile con le ferite trovate sul cranio della donna.

L’uomo è in carcere a Canton Mombello dalla scorsa notte dopo l’interrogatorio di garanzia da parte del sostituto procuratore di Brescia Francesco Piantoni e dei carabinieri nel quale non ha però confessato l’omicidio. Secondo fonti investigative, avrebbe dato una versione dei fatti da verificare.