BRUXELLES – Corruzione in Congo, rilasciati Antonio Gozzi e Massimo Croci

0

Sono stati rilasciati dalle forze dell’ordine belga su decisione del giudice Michel Claise il presidente di Federacciai, della squadra di calcio Virtus Entella di serie B e amministratore delegato di Duferco Antonio Gozzi e il collaboratore Massimo Croci che erano stati arrestati lunedì a Bruxelles con l’accusa di aver corrotto degli ufficiali pubblici in Congo per avere appalti.

Dopo l’interrogatorio di oggi i due sono stati liberati, ma devono tenersi a disposizione. L’inchiesta che li ha portati all’arresto è partita dopo che la Procura federale del Belgio ha sentito la principessa e donna in carriera in Congo Odette Maniema Krempkin per la scomparsa da giugno del compagno, il commercialista belga Stephan De Witte di 44 anni.

De Witte, infatti, tra i suoi clienti aveva anche la Duferco condotta dal bresciano (di padre) Gozzi e Croci. Il procedimento che coinvolge l’azienda con sede anche a San Zeno Naviglio, nel bresciano, è partito dopo che De Witte, secondo la stampa belga, sarebbe scomparso di sua volontà dopo aver intascato cifre importanti anche alla Duferco.

I collegamenti tra l’azienda italo-svizzera e l’uomo che risulta scomparso si erano avviati quando il gruppo industriale aveva raggiunto il Congo e di fatto De Witte era il punto di riferimento. E per il momento secondo la magistratura belga Antonio Gozzi e Massimo Croci non sono imputati.