CASTENEDOLO – Cadavere di una 54enne a Castenedolo, si indaga per omicidio. Da ore è caccia al marito

0

Aggiornamento 16-3 ore 20,45 E’ caccia all’uomo per cercare Alessandro Musini, l’operaio di 50 anni, marito della donna trovata senza vita dal figlio 15enne nella casa di via Matteotti a Castenedolo. E le indagini delle forze dell’ordine condotte dal sostituto procuratore di Brescia Francesco Piantoni sembrano puntare sull’omicidio.

Angela Mura, la 54enne rinvenuta morta con diverse ferite alla testa, sarebbe stata uccisa. Tanto che il marito sarebbe stato visto allontanarsi stamattina a bordo della sua Opel Astra grigia. Doveva essere al lavoro alla ditta Fassa Bortolo di Montichiari, ma nessuno dei suoi colleghi oggi l’ha visto sul posto. Una traccia in più a disposizione degli inquirenti e che rinforza la possibilità del femminicidio.

Gli agenti della scientifica hanno anche sequestrato i cassonetti dell’immondizia vicino all’abitazione per verificare se ci fossero stati oggetti contundenti compatibili con le ferite mortali subite dalla donna.

E secondo le ultime informazioni, gli amici del giovane che ha fatto la tragica scoperta hanno rivelato ai carabinieri che c’era un clima familiare molto pesante, tanto che secondo alcune testimonianze proprio oggi la 54enne si sarebbe dovuta presentare dall’avvocato per avviare la pratica di separazione. Nella famiglia ci sarebbero stati anche problemi economici, in parte risolti visto che l’uomo aveva trovato lavoro alla Fassa Bortolo.

(16-3 ore 17,15) Tragico rinvenimento nel primo pomeriggio di oggi intorno alle 13 in via Matteotti a Castenedolo, nella bassa bresciana. Come riporta il GiornalediBrescia.it, in un’abitazione è stato trovato il corpo senza vita di una donna, Angela Mura, di 54 anni, di origine sarda.

I dettagli, riportati dal quotidiano, si susseguono di ora in ora ed è confermato che a lanciare l’allarme ai carabinieri sia stato il figlio più piccolo di 15 anni nato da secondo letto (il primo ha 20 anni ed è nato dal primo matrimonio) e che stava dormendo in casa per un’influenza che lo ha costretto a non andare a scuola. Quando si è svegliato, intorno alle 13, chiamando più volte la madre, non ha avuto risposta. Così l’ha cercata per l’abitazione e ha fatto la tragica scoperta: era per terra senza vita.

Sul posto sono accorsi i carabinieri del reparto operativo provinciale di Brescia e la sezione delle investigazioni scientifiche che dai primi accertamenti visivi sul corpo hanno notato delle gravi ferite sulla testa della donna. Le indagini delle forze dell’ordine, condotte dal sostituto procuratore di Brescia Francesco Piantoni vanno avanti su qualsiasi fronte, mentre il marito della donna è irreperibile. In queste ore è partita la ricerca dell’Opel Astra grigia del 50enne operaio, tanto che è in azione anche un elicottero per coordinare le operazioni dall’alto. Immagine tratta dal GiornalediBrescia.it