SABBIO CHIESE – Truffatori smascherati dai carabinieri, chiedevano soldi per associazioni benefiche

0

I militari della Stazione di Sabbio Chiese, al termine di specifica attività investigativa finalizzata alla repressione del fenomeno delle c.d. “truffe agli anziani”, hanno individuato e denunciato in stato di libertà per il reato di truffa aggravata in concorso quattro soggetti, già noti alle FF.PP. per i loro precedenti specifici.

I quattro, con artifizi e raggiri avrebbero infatti contattato telefonicamente molti residenti dei comuni della Valle Sabbia, presentandosi come appartenenti ad una Onlus locale, chiedendo contributi economici a scopo benefico per i più svariati motivi, tra i quali l’acquisto di un furgoncino per i disabili del comune di Sabbio Chiese; l’acquisto di un ambulanza per disabili nel comune di Odolo; l’acquisto di un contributo per i disabili della Valle Sabbia.

Tutte le motivazioni sostenute dai denunciati per reperire il denaro sono risultate prive di fondamento e inventate, gli stessi infatti con tali raggiri avevano gia’ ricevuto circa 300,00 (trecento) euro in contanti da alcuni residenti. Sono ancora in corso accertamenti per raccogliere altri eventuali analoghi episodi e si invitano anzi tutti i cittadini ad informare tempestivamente i Carabinieri del posto; non si esclude che il gruppo di truffatori sia lo stesso che tempo fa avrebbe chiesto denaro ad alcuni residenti per la costruzione della nuova sede dell’ambulanza dei volontari a Roè Volciano.

I Carabinieri raccomandano cautela nel trattare con sconosciuti che effettuano richieste di denaro porta a porta e/o telefonicamente, è sempre bene informare di tali casi le forse dell’ordine, tempestivamente. Nel caso di specie il gruppo, prima si presentava telefonicamente e poi informava l’interlocutore che il giorno seguente un “incaricato” sarebbe passato a ritirare il denaro rilasciando anche una ricevuta.