BRESCIA – Imprese, Confartigianato: crescono le imprese artigiane “Srl” in provincia e regione

0

Le imprese artigiane che resistono alla crisi si strutturano. E optano sempre più spesso per la forma giuridica della società di capitale a responsabilità limitata. È quanto emerge da una recente elaborazione di Confartigianato su dati Unioncamere-Infocamere relativi al 2014. Lo scorso anno le srl sono cresciute in Lombardia del 2,8% (+3,3% in Italia), in controtendenza rispetto al calo (-0,7%) del totale dell’artigianato regionale e nazionale (-1,4%).

Negli ultimi 5 anni sono aumentate quasi del 20% a fronte del -5,4% del settore. Ora rappresentano il 5% delle attività regionali: sono 12.736 su 256.084. La Lombardia è al 6° posto dopo Marche, Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Umbria con il 14,2% degli addetti artigiani occupati nelle società a responsabilità limitata sul totale degli addetti in imprese artigiane attive. Brescia vanta 2.279 società di capitale sul totale di 36.048. il 6,3% con un tasso di crescita del 1,6% nel 2014 a fronte del -1,3% totale.

«L’artigianato è serbatoio di nuove iniziative imprenditoriali – precisa il presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia e Lombardia Eugenio Massetti – Nella nostra provincia a farla da padrone sono ancora le imprese individuali, che rappresentano il 71,7% delle 39.048 aziende artigiane. Sia le ditte individuali sia le società di persone risultano in diminuzione, rispettivamente del 1,2% e del 2,5%, in controtendenza sono le società di capitale». Prosegue Massetti: «Occorre considerare come in Lombardia le srl rappresentano il 5% delle attività del comparto, ma pesano per il 14,2% dell’occupazione, con una dimensione media di sette addetti per impresa, quasi tre volte la dimensione media del totale dell’artigianato, pari a 2,5 dipendenti per azienda».