BRESCIA – Corsi inglese “fantasma”, dirigente scuola: “Per chi ha già pagato farò finire lezioni”

0

Ci sono novità sui corsi di inglese nella sede bresciana di “Direct English” in via Cremona dopo che gli studenti, avendo pagato anche in anticipo fino a 4.800 euro, si erano trovati la scuola chiusa. L’amministratore unico di Wsi Education che gestisce i corsi bresciani e di altri sedi per la lingua straniera, sentito dal GiornalediBrescia.it, ha detto che i corsi si potranno frequentare in altre scuole senza dover sborsare altri soldi.

La chiusura improvvisa dell’istituto, criticata anche da Federconsumatori, è stata giustificata dallo stesso amministratore come un calo del fatturato che ha portato a lavorare i dipendenti per un paio di mesi senza ricevere lo stipendio. Poi però si è decisa per la conclusione dell’esperienza e una mail di avviso inviata a studenti (300 a Brescia) e dipendenti.

“Non sono un truffatore e non sono fuggito – si difende Infantino – sono un imprenditore che si è reso conto dei costi e che non poteva più andare avanti. Per chi ha già pagato cercherò di far proseguire le lezioni. Sono in contatto con le associazioni di consumatori per un accordo”.