VALTROMPIA – Autostrada Valtrompia, Governo a Mottinelli: “Senza Valdastico Nord non si aprono cantieri”

0

Finché la società autostradale Brescia-Verona-Vicenza-Padova (Serenissima) non avrà approvato il progetto esecutivo della Valdastico Nord in Trentino, il raccordo della Valtrompia non partirà. E’ in sostanza quanto si è sentito dire ieri il presidente della Provincia di Brescia Pierluigi Mottinelli in un incontro a Palazzo Chigi con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti sul progetto triumplino.

Luca Lotti è anche consigliere del comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe), l’ente che ha dato il via libera all’opera. Perché la situazione si sblocchi dipende proprio da Serenissima, perché in valle potrebbero aprire subito i cantieri. Il problema non è economico, ma “formale”. I 250 milioni di euro necessari per il primo lotto da Concesio a Sarezzo ci sono nel bilancio della società committente, ma finché la concessione che scade tra tre mesi non verrà rinnovata fino al 2026 non potrà spenderli.

E come può ambire al rinnovo? Con il via libera al progetto dell’autostrada Valdastico Nord in Trentino che per il momento ancora non c’è. E’ un’altra beffa, l’ennesima, che gli amministratori interessati all’opera in Valtrompia si sono trovati. Perché in valle è tutto pronto: sono stati fatti gli espropri da Anas e indennizzati i proprietari dei terreni dove passerà la nuova infrastruttura, c’è il progetto esecutivo, ci sono i soldi e anche l’azienda incaricata, l’Ics Grandi Lavori di Roma che aspetta l’aggiudicazione definitiva per aprire i cantieri.

Mottinelli ha spiegato a Lotti che è necessario sbloccare l’opera “strategica per il bresciano e un lotto funzionale prioritario per la mobilità su gomma del comparto produttivo bresciano, che incide sull’economia del distretto industriale di Lumezzane e della Valtrompia”. La società Anas che gestisce le autostrade italiane ha ottenuto dal Tar di Brescia la proroga di sei mesi nell’aggiudicazione dopo il sollecito del tribunale amministrativo. Tutto dipende solo dalla Serenissima e dal Trentino.