VILLA CARCINA – Riceve lo sfratto e lui passa la notte al cimitero. Oggi racconta la sua storia

0

E’ una storia di solitudine e che scatenerà qualche polemica quella che arriva da Villa Carcina e riportata da Bresciaoggi. Un uomo di 54 anni, Antonello Pirroni, separato e disoccupato, residente in Valtrompia dagli anni Ottanta e originario di Cagliari, è stato sfrattato ieri mattina dall’ufficiale giudiziario.

Così ha deciso di passare la scorsa notte nel ripostiglio del cimitero del paese. Sulla vicenda c’è stata anche una controversia giudiziaria che però non ha evitato l’esito previsto. Così ieri è stato dato all’uomo il decreto di sfratto esecutivo, ma stavolta nessuna associazione si è fatta avanti per opporsi alla decisione ed evitare all’uomo di lasciare la struttura. L’alloggio dal quale è stato allontanato è di proprietà della cooperativa “L’Aquilone” di Gardone Valtrompia.

La protesta è stata sollevata da Marsilio Gatti (Rifondazione comunista) che, riportato dal quotidiano, parla di una persona seguita anche dai centri della salute mentale e rimasta senza nulla e “le istituzioni non possono girarsi dall’altra parte davanti a questi drammi”. Oggi Marsilio Gatti e Antonello Pirroni renderanno nota alla stampa la situazione.