BRESCIA – Caso omicidio Ragnoli, Bettera condannato a 24 anni in secondo grado

0

Davide Bettera, presunto killer del 42enne Giancarlo Ragnoli per liti di droga, è stato condannato a 24 anni e 6 mesi di carcere in secondo grado. Di fatto la Corte d’Appello di Brescia ha confermato la sentenza data in primo grado dal tribunale.

Ragnoli all’epoca dei fatti, nel 2007, era agli arresti domiciliari per tentato omicidio e stava guardando una partita di calcio nella sua abitazione. A un certo punto ha sentito suonare al campanello e quando ha aperto, qualcuno sulla soglia della porta gli ha sparato uccidendolo.

Sull’omicida non si seppe più nulla fino a tre anni fa quando Gianluigi Dordi e un complice collaboratore di giustizia, accusati di essere mandanti, avevano confessato di incaricare Bettera per uccidere Ragnoli.