ALFIANELLO – Caduta meteorite, “Cielo (cuore) terra 2015… aspettando expo”

0

L’antico detto “quando piove sui poveri piovono pietre” calza a pennello per un paese della bassa bresciana di duemilaquattrocento anime e neanche un semaforo.

Alfianello è citato da tutti i trattati di Astrofisica per la caduta il 16 febbraio 1883 del più grande meteorite sul suolo italiano di kg 228 detto “Bolide” che ha un valore scientifico, e non solo, enorme.

Il “Bolide” cadde alle ore 14,45 in un campo di trifoglio, l’eco del sonic-band tuonò violento per tutta la campagna.

Da allora la cronaca si è fatta leggenda che ancora oggi affascina ed incuriosisce; parti del “Bolide” sono custodite in 24 Musei ed Università del mondo (Vaticano, Berlino, Chicago, Copenaghen, Parigi, New York, Harvard University).

Il Comune, con la collaborazione di Pro Loco Alfianello e le associazioni alfianellesi, organizza l’evento per festeggiare il 132° Anniversario della caduta del “Bolide” e per ricordare e celebrare un fenomeno scientifico e al contempo popolare come la caduta di un meteorite.

L’iniziativa ha lo scopo di ricordare, di stare insieme, far conoscere la storia ed inaugurare un monumento a ricordo di quell’evento (si precisa che a causa delle condizioni meteoriche degli ultimi giorni non avverrà sul luogo prescelto, ma verrà allestita una presentazione nella sala consiliare del Comune). Inoltre conoscere il fenomeno delle meteore con osservazioni, interviste e letture, a cura di alcuni ospiti tra cui: l’Associazione “Gruppo Astrofili Deep Sky” di Castegnato (BS), la Dott.ssa Agnese Fazio, geologa laureata presso l’Università di Pisa, “ricercatrice” di meteoriti nel mondo, e il Sig. Matteo Chinellato, collezionista di meteoriti.

Partendo da  “una storia piovuta dal cielo”, il comune intende approfondire un ulteriore tema di grande attualità come quello del “cibo”, tema dell’esposizione mondiale di quest’anno, assaporando, degustando e comprando i prodotti  che crescono nella terra.  Apprezzando i piaceri del cibo, delle nostre tradizioni e magari scoprire prodotti antichi cucinati in modi nuovi e fantasiosi.

Oltre ad approfondire l’arte del bere e mangiare bene, sarà possibile apprezzare un ulteriore arte, che è quella del ballo, il tango, appassionato ed anch’esso ricco di storia, terra ed amore, con il coinvolgimento, in una delle serate dell’iniziativa, dell’Associazione culturale “Danzarte” di Brescia.

L’evento intende quindi promuovere e far conoscere un fenomeno eccezionale ed esclusivo come la caduta di una meteorite di tal rilievo, nonché valorizzare le tradizioni/tipicità enogastronomiche e culinarie di Alfianello e della Bassa Bresciana, insegnando “segreti e trucchi” della ns. cucina e dei prodotti tipici proprio nell’imminente inizio di EXPO il cui tema sarà il Food (Nutrire il Pianeta, Energia per la vita).