GARDA – Garda, arresti e denunce tra sushi avariato, sporco e lavoratori in nero in due ristoranti

0

I Nas dei carabinieri e l’Ispettorato del Lavoro hanno arrestato 3 persone, fermate altre 170 ed emesso 6 denunce sulla sponda bresciana del lago di Garda dopo un’operazione e vari controlli nei ristoranti. Sono arrivate multe da 8 mila euro a due ristoranti cinesi di sushi per i cibi trovati avariati e la sporcizia e la presenza di lavoratori in nero.

E’ finito in manette per evasione dai domiciliari cui era sottoposto per vari reati economici e finanziari un uomo di Padenghe, M. G. del classe 1956, pluripregiudicato e nullafacente, fermato dai carabinieri in paese. Altri arresti sono arrivati a Manerba per M. A. M., rumena del 1986, che deve scontare cinque mesi per rapina.

Poi per B. G., 41 anni e nomade, perché, nonostante fosse ai domiciliari per una rapina commessa in un supermercato a Padenghe l’anno scorso, non si è presentato in caserma per la consueta firma giornaliera. Sono state emesse altre due denunce a pluripregiudicati per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.