BRESCIA – Blocca violenza al Vantiniano, tassista: “Non sono eroe. Lo avrebbero fatto tutti”

0

Non vuole essere chiamato “eroe” il tassista bresciano che giovedì sera vicino al cimitero Vantiniano di Brescia ha sventato un episodio di violenza sessuale ai danni di una 40enne. L’uomo ha raccontato ai carabinieri arrivati sul posto con una volante quello che era successo.

Ha detto di aver visto un uomo ubriaco tentare di violentare una donna appena scesa dall’autobus e quando ha urlato e chiamato il 113 l’egiziano cercava ancora di abusare della signora. Così si è avvicinato con il taxi e ha puntato i fari verso l’aggressore che si è rivestito ed è scappato.

Si è assicurato delle condizioni della donna che si era graffiato il volto nel tentativo di divincolarsi dall’uomo e quando sono arrivate le forze dell’ordine ha indicato loro le auto davanti agli uffici provinciali dietro le quali il nordafricano si era nascosto. L’egiziano è stato arrestato e portato al carcere di Canton Mombello, mentre la donna è stata medicata. E il giorno dopo il tassista dice di aver fatto una cosa “che tutti al posto mio avrebbero fatto”.