BRESCIA – Basket serie A2, Leonessa riconquista la vetta battendo Mantova

0

Dinamica Mantova 87
Centrale del Latte Brescia 101

Parziali: 30-25; 14-21 (44-46); 19-26 (63-72); 24-29 (87-101)

Arbitri: Nicolini, Tirozzi, D’Amato

Dinamica Mantova: Mazic ne, Jefferson 27, Moraschini 1, Gaddefors 18, Rullo 8, Fultz 12, Landi 7, Wojciechowski 14, Amoroso ne, Maccaferri. All. Morea

Centrale del Latte Brescia: Fernandez 11, Cittadini 10, Alibegovic 11, Benevelli 15, Loschi 19, Passera 11, Tomasello, Nelson, Giammò ne, Brownlee. All. Diana

Dieci vittorie consecutive. No, non avete sbagliato a leggere né tanto meno abbiamo commesso un errore noi: la Leonessa espugna Mantova con il punteggio di 101-87, allunga la sua striscia di affermazioni a dieci di fila e riagguanta Verona in testa alla classifica. Un’impresa incredibile, storica, perchè non fa altro che ripercorre e rinverdire le gesta del grande Basket Brescia targato Cidneo. Una gara quella del PalaBam in cui Brescia è partita piano nel primo quarto, ha messo la testa davanti per la prima volta nel secondo parziale, ha allungato nel terzo e piazzato il break finale nell’ultima frazione. Otto giocatori (anche in questo caso avete letto bene) in doppia cifra e gli oltre 400 tifosi arrivati a Mantova sono…ancora una volta, tanto per cambiare, in delirio!

E’ un inizio alle polveri bagnate quello della Leonessa, che dopo 2 minuti è sotto di 9 lunghezze per il parziale di 11-2 messo a referto dai ragazzi di coach Morea, precisi da oltre l’arco dei tre punti (3/3 nei primi 120 secondi). Arriva, puntuale, il timeout di coach Diana che dà la carica ai nostri: parziale di 11-0 grazie a un ottimo Federico Loschi da oltre l’arco e un Justin Brownlee dominante a livello fisico in penetrazione. Mantova non si fa condizionare e continua a giocare con grande intensità e precisione al tiro, tenendo a bada la reazione di un’ottima Centrale del Latte: protagonista di questa fase di gioco è Robert Fultz, visibilmente stimolato dalla sfida con Juan Fernandez. Jefferson e Landi, quest’ultimo da oltre l’arco e fuori equilibrio sulla sirena, costruiscono un mini parziale di 5-0 per il 30-25 dopo 10’.

Ritmo e percentuali folli del primo quarto (a testimonianza di ciò il solo rimbalzo di squadra preso) si abbassano e il nuovo sorpasso della Leonessa arriva a 5’ dalla pausa lunga, grazie al 2/2 in lunetta di Nelson e ai 5 punti consecutivi di Mirza Alibegovic. Mantova rimane sempre in scia grazie ai suoi due lunghi Jefferson e Wojciechowski, che dalla linea della carità non sbagliano niente ma Brescia, grazie a due “bombe” di Alibegovic e un 2/2 di Passera riesce ad andare alla pausa lunga sul 44-46.

Brescia prova a scappare in apertura di terzo quarto e dopo qualche accelerata da oltre l’arco con Bronwlee e Loschi trova quella che le permette di portarsi a +10: Fernandez dall’arco e dalla media, Nelson in penetrazione e Benevelli dopo uno strepitoso rimbalzo offensivo costringono coach Morea al timeout. Mantova prova con la difesa a zona a ricucire lo strappo e si riporta a -3 ma appena il tempo di trovare il giusto antidoto ed è nuovamente +9 per i ragazzi, grazie anche uno strepitoso gioco da tre punti di Marco Passera a 3 secondi dalla sirena del quarto. I padroni di casa ci provano nuovamente con un parziale di 7-0, costringendo coach Diana al timeout, ma Brescia risponde alla grande con Roberto Nelson e Justin Brownlee, fondamentali nel parziale di 13-4 con con 3 “bombe” e 3 assist per il +11 Brescia.

I padroni di casa non si danno per vinti ma sbagliano molto dalla lunetta, ottenendo al massimo un -7: la Leonessa vede il sangue e azzanna la preda con una ferocia mai vista, andando a referto con un tramortente parziale di 12-5, frutto di 4 bombe, tre delle quali firmate Andrea Benevelli. La decima vittoria consecutiva è servita.