BRESCIA – Chiusura uffici postali, Girelli (Pd) scrive a Poste italiane: “Salvare quelli nei piccoli paesi”

0

Dopo l’avvertimento della Cisl sulla decisione di Poste italiane di chiudere dieci uffici postali e con orari ridotti in altri otto in provincia di Brescia, decisione che riguarda tutta Italia, il consigliere regionale Gianantonio Girelli (Pd) ha scritto alla direttrice provinciale dell’ufficio Poste e Telegrafi di Brescia Carla Brunori.

“Comprendo la sempre maggiore necessità di far coincidere la gestione dei servizi con la sostenibilità economica, ma mi è altrettanto difficile – scrive Girelli – comprendere come non si colga il valore economico del mantenimento di alcuni presidi soprattutto in zone periferiche, quelle montane in particolare, che così facendo saranno soggette ancor di più allo spopolamento.

La presenza del servizio postale nelle piccole comunità locali va per quanto possibile salvaguardata, perché rappresenta da una parte un servizio essenziale per i cittadini e dall’altra un fondamentale presidio territoriale. Le conseguenze in termini di dissesto idrogeologico, perdita culturale e valoriale di intere comunità rischiano di essere più pesanti di quanto una lettura e un’analisi superficiale potrebbero lasciar intendere”.