MILANO – Processo Stamina, Davide Vannoni patteggia. Il pm di Torino Guariniello accetta

0

Davide Vannoni, fondatore di Stamina Foundation, patteggia formalmente 1 anno e 10 mesi e il pubblico ministero Raffaele Guariniello della Procura della Repubblica di Torino dove è in corso il processo ha accettato la richiesta.

La decisione è arrivata nell’udienza di oggi dove Vannoni è imputato con altre dodici persone per associazione per delinquere finalizzata alla truffa e somministrazione di farmaci pericolosi nell’ambito del trattamento delle cure compassionevoli partito agli Spedali Civili di Brescia.

Sono 114 le vittime certificate dalla Procura piemontese che hanno ricevuto l’iniezione della presunta cura. Vannoni nei giorni scorsi aveva chiesto di patteggiare in cambio del ritiro del ricorso presentato al Tar del Lazio contro il provvedimento del Ministero della Salute e dell’interruzione della sperimentazione in Italia. Il pm gli aveva chiesto anche di non portare il trattamento all’estero.

Sul patteggiamento sono arrivate diverse critiche, da un paziente che voleva “vedere l’uomo in carcere e testimoniare”, al ministro della Salute Beatrice Lorenzin che parlava di “danni morali per le vittime visto che Vannoni non farà un giorno di carcere” al vice presidente della Regione Lombardia Mario Mantovani che ha parlato di “infamia di Stamina non si può lavare con il patteggiamento”.