COLOGNE – Direttrice asilo dà 2.500 euro all’Inps per chiudere una pratica. Ma è una truffa

0

Nei giorni scorsi è andata a segno una truffa via telefono per una religiosa, suor Giuseppina, direttrice dell’asilo Sant’Antonio del paese franciacortino. Ne dà notizia il GiornalediBrescia.it. Una persona dall’altro capo del telefono si è finto dipendente dell’Inps chiedendo alla suora di chiudere la pratica dell’accompagnamento di suor Mariarosa.

Il finto funzionario parla di numeri e dettagli chiedendo poi alla direttrice di versare subito del denaro, 2.500 euro, su un conto intestato a un avvocato responsabile della procedura per l’Inps. La suora viene convinta e dispone il bonifico, tutto al telefono. Quando abbassa la cornetta, però, si chiede se ci sia un tranello e così chiama l’istituto di previdenza.

Dall’altra parte le viene negato che un dipendente abbia chiesto soldi e la religiosa scopre di essere stata vittima di una truffa. Poi la denuncia ai carabinieri. “Né il Comune né altro ente pubblico o privato ha autorizzato il personale a recarsi presso le abitazioni per chiedere denaro o prestazioni di vario tipo. Si invita pertanto a contattare le forze dell’ordine nel caso queste persone insistano a voler entrare nelle case, anche se sono a conoscenza di dati personali” scrive il Comune franciacortino dopo aver appreso del caso.