BRESCIA – Aperto anno giudiziario tra corruzione, organico carente e “nuova” ‘ndrangheta

0

Nuovo tipo di ‘ndrangheta e mancanza di personale sono i temi al centro dell’inaugurazione dell’anno giudiziario ospitata stamattina dalla Corte d’Appello di Brescia. La presidente del tribunale Graziana Campanato ha parlato proprio della scarsa presenza di dipendenti, dalla cancelleria agli altri uffici, un problema che Brescia lamenta da tempo e nonostante tutto, come ha precisato la presidente, il lavoro riesce ad essere smaltito nei tempi regolari.

Ma a preoccupare sono le dichiarazioni del procuratore generale di Brescia Pierluigi Maria Dell’Osso che ha parlato di corruzione e criminalità organizzata. La prima l’ha definita una vera “emergenza legata soprattutto ai temi ambientali che spesso diventano un crimine”.

Sulla seconda ha parlato di un nuovo tipo di ‘ndrangheta che avrebbe messo le radici. Non sarebbe un’organizzazione in lite con i vertici, soprattutto calabresi, ma un “fenomeno nuovo e da verificare”.