MILANO – Lavoro e apprendisti, 6,3 milioni dal Pirellone per formazione. Brescia seconda

0

E’ di 6,3 milioni di euro il riparto destinato alle province lombarde per la formazione degli apprendisti, approvato stamattina dalla giunta regionale su proposta dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea. “Il nostro obiettivo – ha spiegato l’assessore – è programmare un’offerta formativa coerente alle istanze del territorio e che, soprattutto, consenta di rilanciare l’occupazione giovanile con contratto a tempo indeterminato e la creazione di maggiori opportunità in vista di Expo 2015.

A questi strumenti si aggiungono le azioni previste dal programma ‘Garanzia Giovani’, quelle che caratterizzano il ‘Ponte generazionale’ e i risultati che stiamo ottenendo con i poli tecnico-professionali”. I 6,3 milioni di euro saranno ripartiti assegnando a ogni provincia 50 mila euro (per un totale di 600 mila), in modo da garantire l’efficacia della programmazione territoriale anche nelle province con un minor numero di apprendisti e con l’erogazione di 5,7 milioni, in base a quanti apprendisti sono stati assunti e sono attivi in ciascuna provincia in base alle rilevazioni compiute al 30 giugno 2013.

In particolare, il 90% dei fondi (5,13 milioni) sarà destinato alle attività formative e il restante 10% alle azioni di sistema e accompagnamento connesse all’attività formativa di apprendistato non coperte da finanziamenti di origine nazionale o comunitaria. “Voglio porre in evidenza – ha detto Aprea – che Bergamo, Lodi e Varese saranno le prime a ricevere il contributo di 50 mila euro poiché hanno già esaurito i precedenti fondi: significa che, in queste aree, l’apprendistato professionalizzante ha funzionato”. Ecco in dettaglio i fondi assegnati a ciascuna provincia.

Bergamo 717.730,28
Brescia 859.419,43
Como 335.956,72
Cremona 209.467,93
Lecco 177.031,43
Lodi 128.987,40
Mantova 247.604,57
Milano 2.386.649,40
Monza 429.058,98
Pavia 204.717,81
Sondrio 211.096,54
Varese 392.279,51