BRESCIA – Tagli a biblioteche, riunione al Broletto. Mottinelli: “Cerchiamo progetti di sinergia”

0

Il sistema bibliotecario lombardo, alla luce della cancellazione delle province e dei tagli calati dalla Regione Lombardia è stato al centro di un incontro in provincia di Brescia con i responsabili delle reti bibliotecarie di Bergamo, Cremona, Lodi, Mantova, Sondrio e Verona. L’obiettivo, si legge in una nota emessa al termine dell’incontro, è cercare tutte le possibilità di cooperare sui servizi di pubblica lettura e condividere strategie di sviluppo. Non solo tagli, quindi, ma nuove proposte per la sinergia, innovazione e sostenibilità.

“Il rilancio del nuovo ente provincia vuole recuperare la felice e condivisa esperienza della Rete Bibliotecaria Bresciana – ha detto il presidente Pierluigi Mottinelli – servizio radicato profondamente da quasi trent’anni in tutto il territorio e che si è costruito negli anni attraverso la cooperazione e la condivisione di risorse e competenze con gli enti. Il coinvolgimento del Comune di Brescia, all’interno del sistema, e delle province limitrofe alla nostra possono portare alla definizione di nuovi servizi tecnologici: quelli che offriamo ai Comuni non si limitano infatti a fare ‘cultura’, ma sono frutto di azioni tecnologiche rilevanti. Proprio per questo il Sistema Bibliotecario non fa più parte del settore Cultura, ma è stato collocato all’interno dell’area provinciale Innovazione e Territorio.

Dalla proposta bresciana possono derivare ulteriori forme di cooperazione ad ampio raggio, nella consapevolezza che le biblioteche costituiscono, per la loro fidelizzazione col cittadino, un terreno fertile di rilancio anche per ulteriori servizi fortemente indirizzati al digital device. Il nuovo ordinamento poi, che porta la provincia al ruolo di ‘Casa dei Comuni’ e quindi alla possibilità di essere ente gestore di determinati servizi, non può che confermare la volontà di collaborare in sinergia per il bene della comunità.

La riunione, si legge ancora nella nota, ha ricevuto consensi e si è conclusa con l’impegno ad aprire al più presto tavoli di progettazione concertata, anche in funzione della possibilità di partecipazione a bandi di finanziamento, anche a livello europeo. “Nel mio mandato elettorale era presente, tra le priorità, la valorizzazione della rete, un’eccellenza bresciana riconosciuta. Mi auguro che i tavoli di progettazione concertata possano portare presto a importanti e concreti sviluppi per il Sistema Bibliotecario” ha concluso Mottinelli.