MILANO – Treni lombardi, dall’1 febbraio aumentano prezzi dei biglietti. “Balzello” della Regione

0

Dall’1 febbraio viaggiare sui treni lombardi di Trenord, sia per chi va poco sia per gli abbonati, costerà il 4% in più. Ad annunciarlo è il sito internet della compagnia ferroviaria oltre all’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Alessandro Sorte che parla di un “aumento dalla Regione per compensare le riduzioni di risorse dal Governo, ma se non ci fosse stato il Pirellone l’aumento sarebbe stato del 25%, una stangata. Siamo riusciti a trovare in bilancio 105 milioni di euro che permettono di tagliare la riduzione da 155 a 50 milioni.

Abbiamo messo una pezza con fondi nostri ai tagli pesantissimi imposti dal Governo Renzi, oltre il danno quindi la beffa per i nostri pendolari. Stiamo lavorando da mattina a sera per poter portare un piano di svolta. A breve ci saranno importanti novità”. L’importo sui singoli biglietti avrà un balzello da 10 a 30 centesimi in base alle tratte, 3 euro invece per gli abbonamenti mensili.

In particolare, come riporta il sito di Trenord, cambiano le tariffe sui biglietti ordinari e ridotti (tranne i Malpensa Express), “Io Viaggio Ovunque in Lombardia” giornalieri e per più giorni, abbonamenti settimanali, mensili, trimestrali e annuali (anche i Malpensa Express), i carnet multicorsa (tranne quelli per Malpensa), abbonamenti “Io Viaggio Ovunque in Lombardia” e “Io Viaggio Ovunque in Provincia”. In realtà l’aumento i pendolari lo vedranno da subito. Oggi, giovedì 22 gennaio, lo testeranno chi rinnova l’abbonamento mensile, giovedì prossimo chi fa il settimanale e infine dall’1 febbraio anche per i biglietti singoli.