BRESCIA – Blitz al “Piccadilly Slot”, fermati due uomini. Per i carabinieri sono “pericolosi”

0

Aggiornamento 22-1 ore 16 Sono stati fermati dai carabinieri di Brescia due dei tre uomini responsabili del blitz di lunedì sera al “Piccadilly Slot” di via Triumplina dove si gioca alle slot machine. Sono due 50enni bresciani, già conosciuti dalle forze dell’ordine per episodi del genere in passato, tanto da essere definiti “pericolosi” visto che avevano fucili e pistola carichi. Nell’operazione hanno rubato circa 10 mila euro. I militari stanno cercando il terzo uomo, mentre si cerca di capire se ci sono collegamenti con le rapine compiute nei negozi nei mesi scorsi.

(22-1 ore 10,11) Lo scorso lunedì sera 19 gennaio la sala di slot machine “Piccadilly” di via Triumplina, a pochi chilometri dal centro storico, è stata teatro di una rapina da parte di tre uomini che hanno fatto un vero e proprio blitz nella struttura ludica. Secondo quanto riporta il GiornalediBrescia.it, i ladri sarebbero entrati con forza mentre i clienti erano alle prese con le macchinette.

Hanno obbligato tutti, gestori e clienti, a mettersi per terra minacciati da fucili mentre i malviventi svuotavano le casse e macchinette di soldi. Hanno così rubato qualche migliaia di euro e sono riusciti a scappare senza che nessuno potesse seguirli. Sull’episodio indagano i carabinieri.