BRESCIA – Biglietto unico bus-metro, Legambiente: “Vantaggio solo per 2 utenti su 10”

0

Vantaggio per 2 pendolari su 10 e aumenti di tariffe senza giustificazione per tutti gli altri. Il biglietto unico del trasporto pubblico locale che entrerà in vigore il 2 febbraio non piace a Legambiente.

Dario Balotta, responsabile dei Trasporti della Lombardia per l’associazione, ha parlato di aumenti del 13% per gli abbonamenti mensili e 25% per i settimanali. In pratica, secondo Legambiente, il tagliando unico penalizzerà la maggior parte degli utenti che prende i mezzi pubblici.

E alla base della decisione di inserire il biglietto unico, secondo Legambiente, ci sarebbe la necessità di dover sistemare i conti di Brescia Mobilità per la linea metropolitana. A questo, come riportano i giornali locali, si aggiungono le critiche di far fermare diversi autobus di Apam a Sant’Eufemia penalizzando chi arriva da Montichiari diretto in piazza Arnaldo e per l’assenza del biglietto unico per chi arriva a Brescia in treno da Rovato, Palazzolo, Manerbio, Montirone, Desenzano o Peschiera.

Legambiente ha annunciato che scriverà ai sindaci della provincia per evidenziare le critiche al tagliando integrato.