PAVIA – Dirigenti medici Maugeri, intesa tra fondazione e sindacati. Tagli di 8 mln negli stipendi

0

Oggi pomeriggio la Fondazione Salvatore Maugeri e le organizzazioni sindacali dei medici hanno raggiunto un accordo per la riduzione del costo del lavoro. L’intesa – si legge in una nota della Fondazione – segue quella sottoscritta col comparto degli infermieri e dei paramedici sabato scorso.

Complessivamente, la Fondazione e i sindacati hanno convenuto tagli per 8 milioni di euro che, si stima, peseranno mediamente per 412 euro al mese lordi sul salario del personale dirigente medico, 271 per quello dirigente non medico e 80 euro sulle retribuzioni di quello infermieristico. Importi che, al netto, saranno più bassi del 30% per effetto delle ritenute fiscali.

Nei prossimi giorni le assemblee dei lavoratori, attraverso i referendum, dovranno ratificare le intese sottoscritte. “La Fondazione Salvatore Maugeri registra la positiva conclusione delle trattative per la riduzione del costo del lavoro, con la sottoscrizione di un accordo, sia da parte dei sindacati medici sia di quelli del comparto infermieristico – si legge nella nota.- Il primo passo verso il risanamento non poteva che partire da questo importante attore, il personale tutto, le cui rappresentanze hanno risposto responsabilmente, accettando ragionevoli sacrifici, finalizzati al mantenimento dei livelli occupazionali, dell’integrità delle strutture e al rilancio delle attività nel medio periodo.

Il capitale umano è infatti il primo fondamentale asset del nostro patrimonio, ed è stato decisivo nel raggiungimento di quella eccellenza nella riabilitazione e nella medicina del lavoro che oggi Fsm può vantare. Con la ratifica delle intese, nelle assemblee dei lavoratori e nei referendum che si svolgeranno nelle prossime settimane si procederà così nella strada del risanamento – termina la nota – che punta a sottoscrivere un accordo coi creditori, così come consente il concordato con riserva concesso dal Tribunale di Pavia il 31 ottobre scorso”.