ALPI – Torna la neve

0

E’ tornata la neve sulle Alpi, anche abbondante. Come nelle attese da venerdì sera le nevicate si sono intensificate su buona parte delle nostre Alpi, che finalmente sfoggiano un panorama più invernale uscendo da una prolungata crisi siccitosa.

La neve è caduta a quote assai variabili, a seconda di dove e quanto le correnti più miti sono riuscite a penetrare dalla Valpadana verso le valli interne. Mediamente è nevicato oltre i 1100-1400 m ma localmente ben più in basso in particolare sull’Ossola, dove i fiocchi bianchi si sono spinti fin sotto i 300 m ( neve a tratti a Domodossola ), ma la neve è scesa fin verso i 700-800 m anche su Valle d’Aosta, a tratti Alpi Retiche, Gruppo Brenta, Val di Sole e sulle Dolomiti.

Quota neve invece ben più elevata sulla fascia prealpina, direttamente esposta alle correnti di Scirocco, con neve solo oltre i 1600-1800 m, anche se nelle prossime ore la quota neve sarà in generale calo.

Accumuli importanti si sono registrati al di sopra dei 1400-1500m dove si supera localmente il mezzo metro di neve fresca. Accumuli ancora più elevati tra Valchiavenna ed Ossola-Vigezzo dove a 1500m si superano anche gli 80cm e si registrano fin oltre i 50cm già dai 1100-1200m.

Oltre i 2000m si supera spesso il metro di accumulo. La neve è tornata dunque in località come Courmayeur, Aprica, Madesimo, Madonna di Campiglio, San Martino di Castrozza, Canazei, Ortisei, Dobbiaco, Cortina d’Ampezzo; neve anche ad Alleghe. A Madesimo si registrano fin oltre 70-80cm di neve fresca. Nelle prossime ore ancora nevicate sulle Alpi soprattutto centro-orientali, con quota neve in generale calo fin sotto i 1000m, in calo entro sera anche sulla fascia prealpina. Migliora gradualmente invece sulle Alpi occidentali.

Fonte e per gentile concessione di NEVEITALIA.IT