BRESCIA – Villa Paradiso per polizia penitenziaria, Fp Cgil: “Alloggi sporchi e senza dignità”

0

Il nome “Villa Paradiso” della caserma di Brescia inganna sulle condizioni degli alloggi in cui stanno i poliziotti penitenziari: forte umidità che pare muschio, stanze fredde per malfunzionamento del riscaldamento, tubazioni otturate dei bagni, pulizia discutibile delle parti comuni. Eppure il canone d’affitto mensile non fa sconti, anzi è oneroso per le tasche degli agenti, a fronte di alloggi fatiscenti al limite della dignità. Lo dice la Fp Cgil Lombardia della Polizia penitenziaria in una nota.

L’amministrazione deve rendere queste stanze abitabili e decenti, nel rispetto delle persone che le occupano – dicono Natale Minchillo, segretario Fp Cgil Lombardia e Calogero Lo Presti, coordinatore regionale Fp Cgil Lombardia della Polizia Penitenziaria.- Non basta limitarsi a spostare qualche lavoratore da una stanza all’altra senza però risolvere il problema”.

Vista la posizione di stallo della direzione della Casa circondariale di Brescia, la Fp Cgil Lombardia ha chiesto al Provveditore Regionale e agli organi di vigilanza competenti se questi alloggi possano dichiararsi abitabili e se vi sia documentazione in merito.

“Diversamente richiediamo un’ispezione affinché si appurino le oggettive condizioni delle camere. E che con la massima urgenza vi vengano fatti i lavori di sistemazione necessari. A fronte dell’eventuale mancata presa in carico della problematica, la Fp Cgil intraprenderà iniziative pubbliche per il rispetto della dignità di questi lavoratori” chiudono i due sindacalisti.