TRENZANO – Non legge giuramento a Costituzione, sindaco rimanda cittadinanza di un marocchino

0

Rimandato di un mese perché non legge bene in lingua italiana il giuramento di fedeltà alla Costituzione. E’ successo nel paese della bassa bresciana dove sono scoppiate le polemiche contro il sindaco Andrea Bianchi. Come riporta Bresciaoggi, un marocchino residente in Italia da vent’anni, sposato e padre di tre figlie, il 17 dicembre scorso era andato in municipio per ricevere la cittadinanza italiana.

Ma quando gli è stato chiesto di leggere le poche righe del giuramento non è riuscito. Il primo cittadino gli ha chiesto di passare un mese dopo e si smarca da ogni accusa ricevuta, compresa quella di razzismo.