VEZZA D’OGLIO – “Caspolada al Chiaro di Luna” il 31 gennaio. Camminata sulla neve sotto il cielo stellato

0

Anche quest’anno sabato 31 gennaio si svolgerà in alta Valcamonica la “Caspolada al Chiaro di Luna”, manifestazione tradizionale divenuta da anni il fiore all’occhiello del paese. L’evento è aperto a tutti, grandi e piccini, non richiede alcuna preparazione atletica particolare e si svolge nella massima sicurezza. Bevande calde e prodotti tipici locali vengono distribuiti a tutti i partecipanti nei ristori allestiti lungo il percorso. Inoltre c’è la possibilità di cenare al Centro Eventi Adamello o nei numerosi ristoranti convenzionati, trascorrendo una serata all’insegna dell’allegria e del divertimento.

Il 31 gennaio tutti gli interessati potranno godersi la passeggiata non competitiva in notturna, illuminati dal chiaro di luna. Per i concorrenti più preparati atleticamente e in possesso di un certificato di idoneità alla pratica dell’attività agonistica c’è la possibilità di partecipare alla gara competitiva. Indossando ai piedi le racchette da neve (in dialetto caspe o caspole), ci si potrà avventurare in un percorso completamente innevato di circa 9/10 km che prende il via dal centro storico del paese, per poi snodarsi lungo il fondovalle, attraverso le pinete che circondano l’abitato. Per i meno allenati, o per chi vuole fare meno fatica, è previsto anche un percorso ridotto della lunghezza di circa 5/6 km.

Per iscriversi all’evento o ottenere informazioni necessarie si può contattare la Pro Loco di Vezza D’Oglio allo 0364.76131, oppure consultare il sito internet. “Il chiarore quasi magico della luna che illumina il percorso, il calore emanato dalle numerose fiaccole e falò e il silenzio maestoso della montagna rotto a tratti dal vociare festoso della gente hanno reso questa passeggiata al chiaro di luna un appuntamento fisso per un pubblico di ogni genere ed età – ha dichiarato Emilia Occhi, presidente della Pro Loco di Vezza d’Oglio.- Nella scorsa edizione abbiamo raggiunto i 4 mila partecipanti e credo che quest’anno andrà ancora meglio, perché grazie al passaparola la caspolada è diventata un’esperienza densa di emozioni da condividere con gli amici”.

Il programma di sabato 31 gennaio prevede alle 10 il ritiro del materiale di gara e caspole alla palestra comunale, alle 17 il ritrovo in piazza IV Luglio 1866 a Vezza D’Oglio dove sarà organizzata un intrattenimento musicale e alle 19 la partenza. Infine alle 20 al Centro Eventi Adamello viene servita la cena per tutti i concorrenti e si svolgono le premiazioni. Per chi ritira il pettorale venerdì 30 sera è inoltre previsto uno sconto del 50% sul biglietto giornaliero “Pontedilegno Tonale Adamello Ski”. La manifestazione, che da anni richiama atleti e appassionati da tutta Italia, fino ai 4 mila partecipanti delle ultime edizioni, è gestita e organizzata da uno specifico comitato che si avvale del sostegno e della collaborazione della Pro Loco e del Comune di Vezza d’Oglio, oltre a tutte le associazioni di volontariato presenti sul territorio, la Comunità montana, il Consorzio Bim della Valcamonica, la Provincia di Brescia e la Regione Lombardia.

La manifestazione nasce nel 2001 per promuovere l’immagine turistica del comprensorio dell’alta Valcamonica, ma soprattutto la vivibilità dei suoi spazi per tutti mediante l’organizzazione di una camminata notturna non competitiva su caspe o caspole, racchette da neve che permettono di “galleggiare” sul manto nevoso. La manifestazione si svolge in alta Valcamonica, nel paese di Vezza d’Oglio, piccolo centro adagiato in una conca incastonata fra il Parco Nazionale dello Stelvio e il Parco Regionale dell’Adamello. Organizzata dalla Pro Loco del posto, sin dalla seconda edizione si è creato un comitato ad hoc per la gestione della manifestazione stessa, i cui componenti sono i rappresentanti di tutte le associazioni di volontariato che contribuiscono sempre alla realizzazione delle manifestazioni o enti come il Comune, l’Unione dei Comuni dell’alta Valcamonica, la Comunità montana, il Bim e l’assessorato allo Sport e Tempo libero della Provincia di Brescia. Per garantire che lo svolgimento della manifestazione avvenga nella massima sicurezza, il tracciato del percorso viene studiato accuratamente e presidiato da personale qualificato, proveniente dalle associazioni o enti.