IQUIQUE (CI) – Dakar moto, Botturi scala le posizioni. E' 11° nella classifica generale

0

Dopo essere arrivato 12° in tappa al termine della sesta giornata di Dakar sul tratto da Antofagasta a Iquique in Cile per 688 km, di cui 319 di prova speciale e la sosta, il pilota di Lumezzane Alessandro Botturi si è trasferito con la squadra della Yamaha attraverso la pampa del tamarugal, nelle Ande boliviane, con la moto rimessa a nuovo dal team.

Botturi nella settima tappa di 717 km, di cui 321 di prova speciale, che si è corsa ieri è entrato nella prova speciale con passo autoritario e senza correre alcun rischio, soprattutto con l’intenzione di economizzare al massimo la moto. La tappa è iniziata veloce, con i primi 160 km percorsi a oltre 100 km/h di media e Alessandro a lottare sulla decima posizione. Il percorso è stato molto duro, con le difficoltà tipiche della nuova Dakar sudamericana a farla da padrone: freddo, pioggia e altitudine.

Più volte i piloti sfiorano i 4 mila metri e la corsa resta costantemente al di sopra dei 3.500 metri, con l’ossigeno rarefatto ad aumentare la sensazione di fatica. Il tracciato è proseguito molto rapido, tra i paesaggi dalla Pampa Salada di Uyuni, la salina più alta del mondo. Il ritmo di Alessandro non cala e resta vicinissimo ai primi, recuperando terreno nella parte finale quando la navigazione diventa un po’ più complessa, creando infatti qualche problema ai piloti di testa, con lo stesso Barreda (in testa nella classifica generale) che perde sei minuti da Coma, dimezzando il suo distacco e riaprendo virtualmente l’esito della Dakar.

Il finale della tappa di Botturi va a ritmo altissimo con distacchi sul filo dei secondi e la chiusura con una rocambolesca tredicesima posizione, stesso tempo al secondo di Barreda, e, dopo oltre quattro ore di gara, quattro piloti separati da 7 secondi. La classifica però è poco significativa perché la tappa marathon è solo a metà e tutto si deciderà con la seconda parte oggi, con il ritorno verso il Cile e le dune di Iquique nel finale. La prova speciale prevede una partenza in linea con i primi venti piloti al via insieme. “Sono soddisfatto – ha scritto Botturi in un sms – la moto va sempre meglio dopo le messe a punto e anche se la fatica è stata tanta tutto è a posto. Spero solo di non soffrire troppo freddo questa volta nel bivacco”.

Classifica settima tappa
1 Gonçalves (Prt) Honda 3h56’00”
2 Coma (Esp) Ktm +14″
3 Walkner (Aut) +30″
4 Quintanilla (Chl) Ktm +1’32”
5 Price (Aus) Ktm +1’49”
13 Botturi (Ita) Yamaha +6’13”
26 Pain (Fra) Yamaha +17’01”
41 Metge (Fra) Yamaha +39’13”

Classifica generale provvisoria
1 Barreda Bort (Esp)Honda 21h38’35”
2 Coma (Esp) Ktm +6’28”
3 Gonçalves (Prt) Honda +10’59”
11 Botturi (Ita) Yamaha +1h19’18”
17 Metge (Fra) Yamaha +1h59’31”
21 Pain (Fra) Yamaha +2h21’28