LUMEZZANE – Antieroi e guerrieri senza voglia nelle “Schegge di cinema” al teatro Odeon

0

Tornano al teatro Odeon le “Schegge di Cinema” di Enrico Danesi, incontri di approfondimento con i grandi film che hanno segnato la storia della cinematografia mondiale. Dal 14 gennaio al 25 marzo, nove appuntamenti in programma il mercoledì (a parte quello di giovedì 26 febbraio dedicato al centenario della Grande Guerra) con inizio alle 20,30 e ingresso libero. La rassegna è proposta nell’ambito della stagione promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune. La prima serata, mercoledì 14 gennaio, che si concluderà con la degustazione di “bollicine” bresciane, darà il via con “Cosa piove dal cielo?” (Argentina 2011, 93’ di Borenzstein) alla nuova serie di proiezioni commentate e riunite sotto il titolo “Antieroi, donchisciotti, guerrieri contro voglia: il lato B del cinema”.

Il cinema, soprattutto il grande cinema, è costellato di figure donchisciottesche, antieroi, talvolta di maltrattati dalla vita che non si danno per vinti. Di personaggi che continuano a lottare, a prescindere dalle ridotte percentuali di successo o anche della semplice possibilità di rialzarsi dopo una caduta. “Schegge di Cinema” nella nuova edizione guarda a queste figure, proponendo alcuni film senza altro criterio guida che quello di cercare, soprattutto all’interno della cinematografia degli ultimi quindici anni, ma azzardando incursioni in epoche più risalenti (come “La Grande Illusione”, “Fronte del porto” e “Il grande silenzio”) storie interessanti, magari non troppo viste, sicuramente da vedere e rivedere.

Così, accanto a “Fronte del porto” (che rappresenta l’emblema del perdente nel cinema moderno grazie al personaggio di Terry Malloy, creato dalla penna di Budd Schulberg e portato sullo schermo da Elia Kazan, che lo confezionò su misura per Marlon Brando), c’è uno dei western all’italiana più interessanti e misteriosi che siano mai stati girati, “Il grande silenzio” di Sergio Corbucci. Interpretato da Jean-Louis Trintignant nei panni di un pistolero muto e da Klaus Kinski, questo film ambientato in un inedito paesaggio innevato dell’ovest americano ha tra l’altro ispirato uno dei fumetti di culto del secolo scorso, “Durango” di Yves Swolf, negli ultimi anni pubblicato anche in Italia. Pur dedicato al centesimo anniversario dell’inizio (per l’Italia) della prima guerra mondiale, “La Grande Illusione” di Jean Renoir è perfettamente in tema e fin dal titolo evoca la chimera della guerra come luogo di gloria e immortalità per riportarla a una dimensione umana e precaria.

E poi, ancora, spazio per lo spacciatore newyorkese in attesa di detenzione e in piena crisi esistenziale di “La 25esima ora”. Per il postino fuori di testa che dialoga col funambolo Eric Cantona, già stella calcistica del Manchester United, di “Il mio amico Eric”. Per due fratelli tormentati dal passato e rivali nella lotta in “Warrior”, con un Nick Nolte ai massimi livelli interpretativi della sua carriera. Per la strana coppia che lascia intravedere Bernardo Bertolucci ne “L’assedio”, uno dei suoi film più delicati. È una selezione che guarda al cinema occidentale (italiano, americano, inglese e francese), lasciando alla cinematografia di lingua spagnola il compito di conferire un piccolo tocco esotico: in apertura di rassegna con l’argentino “Cosa piove dal cielo?”, commedia agrodolce interpretata da Ricardo Darin, “il Mastroianni” latino-americano e in seguito con i disoccupati baschi di De Aranoa ne “I lunedì al sole”.

Mercoledì 14 gennaio “Cosa piove dal cielo?” (Argentina 2011, 93’)
di S. Borenzstein. Con R. Darin, M. Santa Ana
Al termine del film degustazione di “bollicine” bresciani

Mercoledì 21 gennaio “La 25° ora” (Usa 2002, 130’)
di S. Lee. Con E. Norton, R. Dawson

Mercoledì 28 gennaio “Il mio amico Eric” (Gb 2009, 116’)
di K. Loach. Con S. Evets, E. Cantona

Mercoledì 4 febbraio “Warrior” (Usa 2011, 139’)
di G. O’Connor. Con T. Hardy, N. Nolte

Mercoledì 11 febbraio “L’assedio” (Italia 1998, 90’)
di B. Bertolucci. Con D. Thewlis, T. Newton

Mercoledì 18 febbraio “I lunedì al sole” (Spagna 2002, 113’)
di F. L. De Aranoa. Con J. Bardem, L. Tosar

Giovedì 26 febbraio centenario Grande Guerra “La grande illusione” (Francia 1937, 114’)
Di J. Renoir. Con J. Gabin, E. Von Stroheim

Mercoledì 11 marzo “Il grande silenzio” (Italia 1968, 105’)
di S. Corbucci. Con J. L. Trintignant, K. Kinski

Mercoledì 25 marzo “Fronte del Porto” (Usa 1954, 108’)
di E. Kazan. Con M. Brando, L. J. Cobb
Al termine del film degustazione di birre artigianali