BRESCIA – Spettacoli e danza, città protagonista in ottobre per la Piattaforma Italiana

0

Il progetto della Nid Platform, la nuova piattaforma della danza italiana, giunto alla terza edizione, partirà dalla condivisione d’intenti tra alcuni organismi della distribuzione della danza aderenti all’Associazione Danza Esercizio e Promozione di Federdanza/Agis e costituiti nel Raggruppamento Temporaneo di Organismi, il Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo nella componente dello spettacolo dal vivo e la Regione Lombardia per un’iniziativa che arricchisca e sostenga in maniera significativa la promozione e la distribuzione della migliore produzione coreutica italiana. La Lombardia sarà sede dell’iniziativa per Expo 2015.

E Brescia è stata scelta come città elettiva dell’iniziativa che ospiterà il progetto dall’8 all’11 ottobre. Sarà un nuovo volano di sviluppo del mercato dello spettacolo dal vivo nel settore della danza e momento di incontro e sinergia tra produzione e distribuzione, attraverso la presentazione di una serie di spettacoli e momenti di incontro tra operatori del settore nazionali e internazionali. Con l’elaborazione e la realizzazione di un “format” operativo che, in un piano integrato di proposte, sia in grado di valorizzare le diverse espressioni del panorama coreografico nazionale e permetta di dialogare in maniera trasversale con il sistema danza, la piattaforma ha vari obiettivi.

Allargare e rinnovare l’attuale mercato italiano della danza, facilitando la circuitazione di un maggior numero di produzioni, promuovere e diffondere la più rilevante produzione coreografica italiana all’interno del mercato internazionale, favorendone la conoscenza ad accreditati operatori esteri e sviluppando di scambi tra questi e gli artisti per una maggiore internazionalizzazione della scena, promuovere il coinvolgimento del pubblico alimentandone con diversificate azioni l’interesse, la preparazione allo spettacolo e la formazione.

Saranno individuati spettacoli per comporre una vetrina rappresentativa, nei suoi più diversi generi, sia delle migliori realtà già consolidate che dei più innovativi e interessanti coreografi emergenti. Un comitato artistico, formato da programmatori italiani e internazionali, individuerà gli spettacoli, fra quelli proposti, entro il prossimo 14 marzo e secondo un bando pubblicato. La selezione terrà conto della pluralità dei linguaggi e delle poetiche della più recente produzione italiana. Il tutto farà di Brescia un grande palcoscenico, luogo di confronto con realtà internazionali per attivare collaborazioni e scambi nello spirito di nuove progettualità transnazionali per la danza.