VALCAMONICA – Giornata Memoria al campo di concentramento dove è stato portato Primo Levi

0

L’Auser di Cividate Camuno e Gianico e il Museo della Resistenza di Valsaviore organizzano una visita a Fossoli di Carpi, in provincia di Modena, per domenica 1 febbraio per vedere il campo di concentramento dove il medico e autore del libro “Se questo è un uomo” Primo Levi fu rinchiuso per un mese, dal 21 gennaio 1944, insieme a Vanda Maestro e Luciana Nissim, prima di essere deportato “verso i territori del Reich” all’alba del 22 febbraio su un treno diretto ad Auschwitz.

Poi ci sarà la visita al “Museo al Deportato” per ricordare quanto veniva fatto nelle strutture ancora esistenti. Per la progettazione del museo, una struttura unica nel suo genere, frutto dell’impegno civile di artisti che furono anche testimoni degli avvenimenti che rappresentavano, fu incaricato il gruppo “Belgioioso, Banfi, Peressutti e Rogers” con il pittore Renato Guttuso.

Il programma prevede alle 7 la partenza per Fossoli dalla piazza del municipio di Breno e l’arrivo a Fossoli previsto dopo le 10. Qui ci sarà la visita al campo di concentramento e al museo del Deportato, poi il pranzo e tempo libero. Alle 16,30 il viaggio di ritorno verso la Valcamonica. Le iscrizioni sono aperte fino a mercoledì 14 gennaio la quota di di 30 euro che comprende il viaggio e la visita guidata, il pranzo è escluso.