Lavoro interinale: comunicazione alle organizzazioni sindacali entro il 31 Gennaio

0

Entro il 31 gennaio 2015 ogni impresa che ha utilizzato lavoratori in somministrazione nell’anno 2014 deve darne comunicazione alle Organizzazioni Sindacali.

La normativa prevede l’obbligo, da parte dell’azienda utilizzatrice, di comunicare “alla rappresentanza sindacale unitaria, ovvero alle rappresentanze aziendali e, in mancanza, alle associazioni territoriali di categoria aderenti alle confederazioni dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale (…) ogni dodici mesi, anche per il tramite della associazione dei datori di lavoro alla quale aderisce o conferisce mandato, il numero e i motivi dei contratti di somministrazione di lavoro conclusi, la durata degli stessi, il numero e la qualifica dei lavoratori interessati “.

La Comunicazione annuale va mandata con raccomandata AR alle rappresentanze aziendali o, in mancanza, alle associazioni territoriali aderenti ai sindacati comparativamente più rappresentativi sul piano nazionale e deve contenere le seguenti informazioni:

  • Il numero dei contratti di somministrazione utilizzati
  • I motivi del ricorso alla somministrazione
  • La durata dei contratti
  • Il numero dei lavoratori interinali impiegati
  • La qualifica dei lavoratori interinali impiegati

La violazione delle disposizioni è subordinata ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 1.250 euro per omesso o errato adempimento.