BRESCIA – Attentato “Charlie Hebdo”, Bordonali: “Governo si muova”. Lega Nord: “Fermare invasione clandestina”

0

Aggiornamento 7-1 ore 20,40 “Quanto accaduto stamattina a Parigi è sconvolgente. Siamo di fronte a un attacco con pochi precedenti in occidente e non possiamo pensare che il pericolo del terrorismo sia circoscritto alla Francia. Il governo italiano – commenta l’assessore lombardo alla Sicurezza Simona Bordonali sull’attentato alla redazione del settimanale satirico ‘Charlie Hebdo’ – deve ora muoversi per far fronte a una situazione che è potenzialmente pericolosa anche per l’Italia.

Gli enti locali e le forze dell’ordine hanno sempre meno risorse per il presidio del territorio e un’immigrazione incontrollata e selvaggia facilita l’infiltrazione delle frange più estremiste dell’Islam. La Regione Lombardia sta andando oltre le proprie possibilità al fine di garantire la sicurezza ai cittadini, grazie a una riforma della polizia locale ormai prossima alla discussione in consiglio e a diversi accordi sulla sicurezza nell’ambito di Expo.

Ciò che è successo stamattina deve tuttavia farci riflettere oltre che indignare – conclude Bordonali – e deve indurre il governo a porre un accento sul fronte sicurezza, concedendo innanzitutto ulteriori risorse a enti locali e forze dell’ordine e bloccando immediatamente l’immigrazione clandestina”.

(7-1 ore 18,59) “Se il massacro di Parigi fosse confermato di matrice islamica, sarebbe chiaro che il nemico ormai ce l’abbiamo in casa. Bisogna bloccare l’invasione clandestina in corso, subito. Verificare chi, come e perché finanzia moschee e centri islamici.

Chi non rispetta la vita e la libertà, non merita niente. Un pensiero per le povere vittime, disgusto per i politici incapaci”. E’ il commento della Lega Nord di Brescia a firma del segretario provinciale Paolo Formentini e dei deputati bresciani Stefano Borghesi e Raffaele Volpi sull’attentato di stamattina a Parigi, che ha colpito la redazione del settimanale satirico “Charlie Hebdo” in cui sono morti dodici persone e altri otto sono feriti, di cui quattro gravi.

Il partito, per opera, del consigliere regionale Fabio Rolfi e del segretario cittadino Matteo Rinaldi, sabato 10 gennaio nelle vie del centro storico distribuirà varie copie delle vignette satiriche del settimanale. “E’ un segno di solidarietà verso le vittime dell’attentato e contro chi, con la violenza, vorrebbe schiacciare la nostra storia”.