TAVERNOLA (BG) – Tavernola (Bg), impigliato senz’aria tra le reti nel lago d’Iseo. Muore sub

0

Stamattina pochi minuti dopo le 10,30 è successo un grave incidente nelle acque del lago d’Iseo, vicino a Tavernola Bergamasca. Un subacqueo, Lorenzo Canini di 39 anni di Bergamo, impegnato in un’immersione con un compagno è rimasto senza ossigeno e impigliato tra le reti di pesca calate nelle acque. La durata della bombola era di 30 minuti e la presenza delle reti non segnalate ha impedito al subacqueo di tornare in superficie. L’amico ha cercato di aiutarlo dandogli un po’ del suo ossigeno, poi ha chiamato i soccorsi.

Sul posto è arrivato l’elisoccorso con i vigili del fuoco, i sommozzatori di Treviglio e un’ambulanza di Sarnico. I medici hanno tentato di alimentare il sub con l’ossigeno di altre bombole, ma non c’è stato nulla da fare ed è morto poco dopo nelle stesse acque del lago. Dopo le 17 è stato recuperato il cadavere del sub che a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre l’amico, tra lo shock della perdita del compagno e i tentativi di salvarlo, è stato costretto a una cura di ossigeno. Nella foto, tratta da Più Valli Tv, le operazioni di soccorso