BRESCIA – Niente bollo per le auto storiche, ma arrivano i primi paletti della Regione

0

Le auto con vent’anni di vita non pagheranno il bollo della Regione Lombardia per un provvedimento che la legge di Stabilità lascia fisso, ma rispettando alcune regole. L’accordo, come riporta il GiornalediBrescia.it, rivolto per sostenere le auto storiche e dal punto di vista economico, è stato trovato tra il Pirellone e un comitato di esperti formato da Roberto Gaburri presidente della Mille Miglia, Mauro Pasotti a capo del Motor Watch Veteran Car Club di Brescia, Claudio Tonini di Hrc Fascia d’Oro e dei membri del Motoclub di Flero.

Affinché l’esenzione venga estesa, il comitato punta a far inserire il provvedimento nel Documento di Programmazione economica e finanziaria della Regione. “Le detrazioni non saranno cancellate – dice il consigliere leghista Fabio Rolfi – ma sulla base dell’effettiva storicità di un’auto”. “Oggi non pagano il bollo le auto iscritte ai registri Asi, Fmi, Alfa, Lancia e Fiat.

Poi si può introdurre il fatto che un’auto storica fino a 30 anni – commenta l’assessorelombardo ai Tributi Massimo Garavaglia – sia solo un’auto in più rispetto a quella che si usa tutti i giorni. Ma deve essere anche un pezzo storico”. Di tutto questo si parlerà martedì 6 gennaio al “Raduno Bresciano della Befana” in programma con il Motoclub di Flero e che partirà alle 9 dal museo della civiltà contadina di Mairano.