ORZINUOVI – Ordinanza comunale sulla movida, la musica in piazza si fermerà all’1,30

0

La scorsa estate un’ordinanza comunale per vietare la vendita di alcolici nei bar ai minorenni e tra pochi giorni anche la musica sarà messa alle strette e dovrà fermarsi all’1,30. Come riporta Bresciaoggi, il coprifuoco sonoro sarà rivolto soprattutto a piazza Vittorio Emanuele, centro della movida del paese della bassa bresciana.

Da una parte i residenti che chiedono più tutele e di poter riposarsi e dall’altra i clienti dei locali che vogliono divertirsi anche diverse ore dopo la mezzanotte. E in mezzo la necessità comunale di trovare un accordo, alla luce anche dei problemi segnalati di ordine pubblico dovuti ai clienti che spesso orinano nelle vicinanze o rompono qualche bicchiere. Un’ordinanza che non trova contrari i gestori dei locali, visto che l’1,30 è un orario dignitoso per poter spegnere la musica rispetto al timore iniziale di doverla abbassare a mezzanotte.

In realtà l’ordinanza del sindaco Andrea Ratti che deve ancora entrare in vigore è stata già anticipata dal comportamento dei locali che all’1,30 spengono la musica per abituarsi alla nuova modalità. Alcuni gestori, come riporta il quotidiano bresciano, non hanno apprezzato l’imposizione comunale, ma sono favorevoli al provvedimento anche se comporterà avere meno clienti.

Altri considerano l’atto inutile, perché se la musica si spegne non è detto che l’ordine pubblico ne tragga giovamento. Ma il sindaco e la Polizia locale parlano di “un’ordinanza che vuole far coesistere il diritto al riposo con quello al divertimento dei giovani”.