BRESCIA – Trasporto pubblico locale, allarme Cisl: da gennaio 1 milione di km in meno

0

Come si possono mantenere nel trasporto pubblico locale livelli di servizio invariati tagliando, dal prossimo gennaio, quasi 1 milione di chilometri della rete del servizio extraurbano? E’ la domanda sollevata dalle rappresentanze sindacali di Sia Autoservizi e Saia – si legge in una nota della Cisl di Brescia – dopo l’incontro convocato dai rispettivi vertici aziendali per comunicare un’ulteriore richiesta di “efficientameto” avanzata dalla Provincia.

Ma come si può “migliorare l’efficienza” se si procede con ulteriori riduzioni delle corse? Un rebus che preoccupa i lavoratori, che vedono i servizi alla mobilità dei cittadini stretti nella morsa delle rigidità della Provincia e quelle della Legge di stabilità. “Da cinque anni il trasporto pubblico locale subisce tagli sistematici – commenta Mauro Scalvini, segretario provinciale della Fit Cisl – e quanto prospettato ai sindacati conferma un trend che non lascia tranquilli.

Come ci inquieta la mancata risposta alla richiesta d’incontro che Cgil, Cisl e Uil provinciali, con le categorie interessate, hanno avanzato al Broletto, al Comune capoluogo e all’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale di Brescia. Dalla Provincia non vogliamo sapere soltanto dove, come e quanto intende tagliare. Vogliamo conoscere il criterio che intende adottare”.