LIVIGNO – Sciare e incontrarsi a “tallone libero”, a marzo torna la “Skieda” con i telemark

0

Il Telemark Club Livigno, insieme a tutti gli appassionati dello sci “a tallone libero”, lancia la 21a edizione de “La Skieda”, dal 21 al 28 marzo, capace di radunare in Valtellina oltre 1.700 telemarker provenienti da ogni parte del mondo, nel segno della libertà, fratellanza e fantasia sugli sci. Dopo la soddisfazione riscontrata tra i partecipanti della scorsa edizione, il club ha deciso di riproporla. “La ventesima edizione avrebbe dovuto essere l’ultima, la più grande e importante Skieda. In realtà, il popolo dei telemarker ci ha dimostrato così tanta riconoscenza e affetto che abbiamo deciso di continuare la tradizione organizzando l’edizione 2015” dice Fausto Bormolini, presidente del comitato organizzatore.

E proprio per rendere ancora più unica la prossima Skieda e sottolineare l’atmosfera che da sempre caratterizza la settimana dedicata a tutti gli appassionati dello sci “a tallone libero”, il comitato ha ideato per il 2015 un tema tutto nuovo che possa esprimere il clima che solitamente si respira a Livigno durante “La Skieda”, cioé il fumetto. Il fumetto è una struttura narrativa che permette di esprimere libertà e fantasia, proprio come avviene durante la settimana dell’evento a Livigno, quando i telemarker si staccano dalla realtà per rivivere le antiche emozioni con sentimenti di allegria e fratellanza che da sempre contraddistinguono questo evento.

Lo spirito della 21a edizione sarà così incarnato da due personaggi frutto della fantasia, ideati con gli studenti della Scuola Internazionale di Comics di Brescia: Flok e Floka. Flok è il termine in dialetto livignasco per indicare il fiocco di neve e Floka è termine locale per indicare la nevicata. “Abbiamo chiesto di realizzare un fumetto che incarnasse l’anima dei telemarker, declinati in versione femminile e maschile. Ecco così che è nata la coppia Flok e Floka, dove il primo è uno sciatore esperto ed esigente, legato alle origini Telemark classico, reinterpretato in chiave moderna nel suo abbigliamento e nella scelta dell’attrezzatura. La seconda incarna la donna moderna, dinamica e sportiva, attenta all’evoluzione dei materiali dell’attrezzatura ed esigente nell’abbigliamento.

Ha un carattere deciso e forte capace di trainare anche Flok, che nonostante le apparenze, “si lascia condurre molto volentieri dalla compagna” precisa Luigi Martinelli, art director dell’evento. Flok e Floka si ispirano così a personaggi reali, veri e propri partecipanti dell’evento: due telemarker che si stuzzicano su argomenti divertenti, giocano sulle piste della Dama Bianca e che nei prossimi mesi allieteranno il popolo con divertenti vignette. L’edizione 2015 offre la possibilità a chi ha partecipato alla scorsa edizione di pre accreditarsi on line a un prezzo più vantaggioso rispetto all’iscrizione che si potrà sottoscrivere sul posto durante l’evento. In pratica, chi userà questa procedura attraverso il sito internet, quando arriverà a Plaza Placheda, dovrà solo scegliere la misura della t-shirt, e poi potrà andare subito sulle piste, senza ulteriori attese, perché la sua busta gara sarà completa di Ski-Pass, tagliandi di iscrizioni alle cene, alle lezioni di Telemark e due gadget.

Infine, per l’edizione 2015, saranno potenziati il programma delle guide alpine, la collaborazione con il “Progetto Icaro” e il servizio prevenzione e sicurezza, grazie ad Alp Solut di Fabiano Monti, parte integrante del comitato. Per sette giorni ci saranno storie di vita che a Livigno hanno visto migliaia di persone sciare insieme, conoscersi, innamorarsi, piangere, divertirsi e ritrovarsi nella grande famiglia che è diventato il telemark. Così questa grande famiglia che vive di lingue, tradizioni, passioni, emozioni diverse tra loro, vuole ritrovarsi insieme sotto le ali della libertà e goliardia, potersi abbracciare e salutare.