CLUSANE – Incubatoio pesci, 100 mila euro nel bilancio lombardo. Parolini: “Utile per turismo”

0

Nel bilancio del 2015 della Regione Lombardia è stato approvato un emendamento della Lega Nord per finanziare il progetto di incubatoio ittico sul lago d’Iseo, a Clusane. “Permette di recuperare i soldi mancanti per appaltare il progetto – dice il consigliere della Lega Nord, Fabio Rolfi.- Si tratta di una risorsa strategica per l‘economia del lago e che consentirà agli oltre trenta pescatori professionisti di continuare un’attività non solo tradizionale, ma virtuosa e importante per lo stesso ecosistema del lago che serve anche ad alimentare l’indotto turistico e gastronomico dell’intera zona.

Va ricordato che l’incubatoio non è solo allevamento di pesci e ripopolamento del lago, ma serve anche per l’attività di conservazione e lavorazione del pescato. Sono soddisfatto quindi – continua Rolfi – per l’approvazione di questa norma perché concretizzerà un’opera attesa da anni che nel corso del tempo ha subito diversi stop. La Regione finanzierà l’incubatoio con un soldi mancanti per un totale di 100 mila euro”.

Il dispositivo promosso dall’assessore al Turismo, Commercio e Terziario Mauro Parolini sollecita il governo regionale a individuare nel bilancio i fondi necessari a coprire il costo residuale dell’opera a carico della Regione per 230 mila euro complessivi. In una nota Parolini ha sottolineato “l’importanza che tale intervento ricopre per l’equilibrio ecosistemico e per quello tra il pescato e il necessario ripopolamento ittico dei laghi.

La realizzazione di questo impianto ittiogenico – ha concluso Parolini – avrà inoltre ripercussioni positive sull’attrattività e il tessuto produttivo del lago d’Iseo e dell’area turistica del Sebino, in quanto la tutela della pesca professionale che ne deriva è un elemento strategico strettamente legato alla cultura gastronomica del territorio, che qualifica la ristorazione locale, il turismo e il mercato alimentare”.