BRESCIA – Provincia “precaria”, dipendenti in assemblea al Broletto. Braccio di ferro Regione-Stato

0

Oggi c’è stata una nuova assemblea a Palazzo Broletto per i dipendenti della Provincia di Brescia che ieri hanno tenuto un presidio nella sede della Regione Lombardia dove si è preso atto che il “Pirellone intende usare il personale delle province come strumento di contrasto al governo (che sta facendo altrettanto con le regioni)“.

Si è svolto un incontro tra le federazioni sindacali della Cgil, Cisl e Uil con il Prefetto per rappresentarle i timori e le preoccupazioni dei dipendenti della Provincia. Prima c’era stato un incontro con il ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madia nel corso del quale lo stesso ministro avrebbe cercato di tranquillizzare sui posti di lavoro e i salari dei dipendenti. La mobilitazione continua. L’assemblea dei dipendenti della Provincia proseguirà a tenere controllato “l’iter di questo incredibile ed irresponsabile braccio di ferro tra la Regione e il Governo che vede nel mezzo ‘stritolato’ il destino dei lavoratori delle province.

E tutto ciò – si legge in una nota della Cisl – alla faccia dei diritti dei lavoratori e dei cittadini che, spesso a loro insaputa, beneficiano dei servizi di welfare erogati dalla Provincia, quali le politiche attive del lavoro, la sicurezza stradale ed ambientale, la formazione e il diritto allo studio”.